Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire una migliore navigazione. Per informazioni clicca qui

blog di pmontrasio

Risultati della settima tappa del Trofeo Milano

La settima tappa del Trofeo Milano 2016 si è giocata sabato 8 ottobre. Hanno partecipato 8 giocatori su tre turni, e per coincidenza proprio i primi otto della classifica.

A due tappe dalla fine Ramon Soletti vede dimezzato il vantaggio su Montrasio. Ora conduce per un solo punto avendo vinto lo scontro diretto ma avendo giocato una partita in meno. Per il terzo posto rientra in gioco Marigo, che con due vittorie si accoda al terzetto degli inseguitori.

Si segnala la promozione di Emanuele Cisbani, che con la vittoria nella sola partita giocata guadagna i punti per diventare 7 kyu. Complimenti!

La prossima tappa si giocherà sabato 5 novembre a partire dalle 15.30.

23 ottobre: Incontro amichevole Cina Italia

Domenica 23 ottobre si giocherà l'"Incontro amichevole Cina Italia" presso la scuola cinese di via Giovanni Verga 2 in zona Paolo Sarpi / Arena.
AmichevoleCinaItalia

Le registrazioni inizieranno alle 9:30 e il primo turno sarà alle 10:00. Si giocheranno 4 turni con un tempo di 30 minuti a testa più un byo yomi di una mossa ogni 30 secondi. La conclusione è prevista tra le 17:00 e le 17:30.

E' importante preiscriversi per consentirci di portare materiale di gioco a sufficienza. Mandate una mail a paolo AT paolomontrasio.com

Risultati della sesta tappa del Trofeo Milano

La sesta tappa del Trofeo Milano 2016 si è giocata sabato 3 settembre. Hanno partecipato 11 giocatori su tre turni.

A tre tappe dalla fine la classifica è ancora tutta da decidere. Ramon Soletti ha scavalcato Montrasio in testa. Qualche punto più indietro Costa, Tomberg e Failli si stanno contendendo il terzo posto, senza escludere degli inserimenti dalle posizioni di rincalzo.

La prossima tappa si giocherà sabato 1 ottobre 8 ottobre dalle 15.30.

Risultati e foto del 22° Memorial Brambilla

Il XXII Mauro Brambilla Memorial che si è giocato il 23-24 aprile 2016 è stato vinto da Paolo Montrasio, davanti ad Alessandro Martinelli e Nicolò Sgaravatti. Ringraziamo tutti i partecipanti e vi invitiamo al torneo del prossimo anno.
Grazie a Lorenzo Fava, sono disponibili alcune foto sul sito VenetoGo.

Terza tappa del Trofeo Milano 2016

La terza tappa del Trofeo Milano 2016 è stata giocata sabato 2 aprile con la partecipazione di undici giocatori. In testa alla classifica resta Paolo Montrasio, davanti a Zhou Meng Xing, Mattia Costa e Ramon Soletti a pari punti al secondo posto. Con la vittoria nella partita giocata sabato, Soletti è tornato 1d. A maggio si farà pausa per via del Memorial Brambilla del 23 e 24 aprile. La prossima tappa si giocherà sabato 4 giugno.

AlphaGo vince l'ultima partita della sfida con Lee Sedol

AlphaGo col bianco ha vinto la quinta ed ultima partita della serie con Lee Sedol per abbandono alla mossa 280 quando era in vantaggio per un punto o due. Questa vittoria fissa il punteggio sul 4 - 1. L'intera serie passerà alla storia come il momento in cui l'intelligenza artificiale ha superato i migliori giocatori umani. In particolare la prima e la quarta partita saranno ricordate a lungo. La prima per la storica vittoria di AlphaGo e la quarta per la brillante sequenza di mosse che ha determinato l'unica vittoria di Lee Sedol.

Questa quinta partita bianco è stata per certi versi simile alla quarta, con Lee che creato dei gruppi solidi e AlphaGo che ha costruito un grosso territorio centrale. Il centro però è stato più grande che nella quarta partita e Lee ha dovuto sia ridurlo che invadere un grosso territorio bianco in basso. Da quel punto in poi la partita è stata vicina, con una leggera prevalenza di AlphaGo. Nel fine gioco ci sono stati scambi di territori mentre Lee cercava di recuperare lo svantaggio durante il suo byo-yomi. Entrambi i giocatori hanno commesso degli errori di cui l'avversario non ha approfittato quanto avrebbe potuto, ed il margine non è cambiato.

La conclusione di questa serie pare essere che l'intelligenza artificiale nel Go non è ancora oltre il livello dei migliori giocatori, ma per batterla bisogna giocare in modo eccezionale, al limite delle abilità umane.

La prima partita si era giocata il 9 marzo, la seconda il 10, la terza il 12 e la quarta il 13.

Mosse della quinta partita in formato SGF.

Lee Sedol vince la quarta partita con AlphaGo

Lee Sedol ha vinto la quarta partita della serie con AlphaGo per abbandono alla mossa 180. L'ultima partita sarà giocata martedì 15 in diretta alle 5 del mattino ora italiana sul canale DeepMind di YouTube.

Lee, che giocava con bianco, ha creato numerosi gruppi solidi, permettendo a nero di costruire un moyo in centro e riuscendo a ridurlo con una sequenza che ha meravigliato i pro riuniti a commentare la partita. Vedremo martedì se questa strategia rappresenta un punto cieco dell'algoritmo di AlphaGo. La vittoria di Lee è stata salutata da un applauso del pubblico. La serie è già decisa in favore per AlphaGo, che ha vinto le prime tre partite.

La prima partita si era giocata il 9 marzo, la seconda il 10 e la terza il 12.

Riportiamo un estratto della conferenza stampa dopo il diagramma e la foto.

Mosse della quarta partita in formato SGF.


Dalla conferenza stampa post partita (YouTube), liberamente adattata e tradotta in italiano.

Lee Sedol: "E' solo una vittoria e non ho mai ricevuto così tanti complimenti per aver vinto solo una partita. Prima di iniziare la partita di oggi ho pensato a quando avevo detto che avrei vinto 5-0 o 4-1. Perdere anche solo una partita allora sarebbe stato tremendo. Avendo perso tre partite adesso penso che questa vittoria di oggi sia stata molto importante e non la cambierei con nulla al mondo per tutto il supporto e gli incoraggiamenti che mi avete dato e che penso siano stati la spinta per vincere oggi."

Hassabis: "Congratulazioni a Lee Sedol. Oggi ha provato con una partita incredibile perché sia una leggenda. E' un giocatore incredibile e oggi è stato troppo forte per AlphaGo. AlphaGo aveva iniziato bene e pensava di essere avanti nel medio gioco, ma a causa delle mosse di Lee ha compiuto degli errori. In realtà siamo felici di questo perché è la ragione per cui siamo venuti qui, per trovare le sue debolezze tramite il genio di Lee Sedol. Questa vittoria è una prova dello spirito combattivo di Lee. Non siamo ancora sicuri del perché della sconfitta, la analizzeremo quando saremo tornati nel Regno Unito" (AlphaGo è di DeepMind, azienda britannica acquisita da Google nel 2014).

Brin: "Congratulazioni a Lee Sedol per una vittoria molto merita. Una cosa interessante di AlphaGo è che impara giocando contro sè stesso. E' possibile che ci siano dei buchi nella sua abilità e con la sequenza in centro della partita di oggi Lee potrebbe aver spinto AlphaGo oltre il suo limite."

Redmond: "Mi congratulo con Lee Sedol. Penso che AlphaGo abbia giocato una partita interessante. Con 78 Lee Sedol ha giocato una mossa brillante che mi ha sorpreso, che avrebbe colto di sorpresa molti professionisti e ha colto di sorpresa anche AlphaGo. La mossa era parte di una sequenza di mosse che ha permesso di entrare nel centro e ha dimostrato la forza di Lee nel combattimento."

Pro coreano: "Senza la pressione dei giorni scorsi Lee Sedol ha potuto giocare con il suo stile e ha giocato una sequenza brillante. Oggi abbiamo potuto intuire le debolezze di AlphaGo e la prossima partita sarà interessante."

Domande.

"Oggi abbiamo visto un errore che i pro hanno riconosciuto. Anche nelle partite passate c'erano state mosse di AlphaGo dubbie per i pro ma che si sono rivelate corrette perché poi AlphaGo ha vinto la partita. Se nel mondo reale un sistema come AlphaGo dovesse occuparsi di diagnosi mediche e suggerire terapie che gli specialisti umani dovessero ritenere dubbie, ma che di solito funzionano, questo sarebbe causa di confusione. Come pensate di gestire questa situazione?"

Hassabis: "AlphaGo è un prototipo. Queste partite servono proprio a far incontrare AlphaGo con il mondo reale per valutare i problemi e le sue debolezze. Il go è un gioco ma la medicina è un'altra cosa e richiederà test molto più stringenti."

"Ho sentito che ci sono due versioni di AlphaGo, macchina singola e distribuito. Oggi avete usato la stessa versione dei giorni scorsi? Altra domanda. Abbiamo sentito spesso la parola errore ma abbiamo anche sentito dire che è difficile dire se si tratti di errori o semplicemente mosse oltre il livello di comprensione degli esseri umani. Potreste chiarire la questione se AlphaGo?"

Hassabis: "Abbiamo usato la stessa versione per tutto il match, la numero 18. La versione a macchina singola è abbastanza forte, ma significativamente più debole di quella distribuita, e usiamo la distribuita. Se una mossa sia buona o un errore viene deciso dall'esito del match. Oggi ha perso e quindi le mosse sono state chiaramente degli errori."

"Come fa AlphaGo a dichiarare la sconfitta. Ho sentito che quando AlphaGo vince o perde le differenze nel punteggio non sono molto. Questo significa che il livello di abilità del programma si adatta alla bravura dell'avversario. Oggi il livello di abilità di AlphaGo è stato adattato?"

Brin: "AlphaGo determina le sue mosse massimizzando la probabilità di vincere. Se pensa che la probabilità sia troppo bassa comunica sullo schermo che vuole abbandonare" (lo si vede nell'immagine in questa pagina sotto le mosse della partita)
"AlphaGo assume sempre che l'avversario giochi con le migliori mosse che AlphaGo trova per lui, massimizzando la probabilità che AlphaGo perda."

"Era stata studiata una strategia appositamente per la partita di oggi e la partita è andata come era stato pianificato o si è decisa per l'errore di AlphaGo? Abbiamo anche sentito parlare dell'asimmetria di informazioni a disposizione di AlphaGo e di Lee Sedol, perché AlphaGo conosce tutte le partite di Lee mentre Lee quasi non ne ha su AlphaGo. Ora che sono state giocate quattro partite e l'asimmetria si è ridotta qual è la previsione per l'ultima partita?"

Lee Sedol: "AlphaGo ha due debolezze. Fa più fatica a giocare con nero che con bianco. Quando ci sono mosse inaspettate la sua abilità di rispondere è ridotta e apparentemente è di più con nero" (Hassabis annuisce col capo). "L'asimmetria di informazioni c'è ma non è un problema. Le mie sconfitte sono dovute a deficienze nel mio gioco".

Hassabis: "AlphaGo non è stato addestrato specificamente per giocare contro Lee Sedol. Ha avuto un addestramento generale usando partite di forti giocatori di livello amatoriale e giocando contro sé stesso. Le informazioni a disposizione sui due giocatori sono sostanzialmente le stesse. Anche se avessimo voluto farlo, AlphaGo ha bisogno di milioni di partite per addestrarsi. Anche mille partite di Lee Sedol non avrebbero fatto differenza."

Una domanda a Lee: "Dopo le prime tre sconfitte in molti erano preoccupati di un contraccolpo psicologico. Potrebbe rassicurare i suoi fan? Adesso che ha vinto una partita e ha meno pressione pensa di poterne vincere un'altra?"

Lee Sedol: "Non posso dire che non ci sia stato uno shock, ma ho assaporato ogni momento di ogni partita quindi non ci sono stati problemi psicologici. Mi piacerebbe vincere la prossima partita perché vincere con nero ha maggior valore." A questo punto chiede ad Hassabis e a Brin se potrà tenere nero nella prossima partita. Hassabis dà l'OK. Evidentemente nell'ultima partita si pensava di fare nigiri.

Un giornalista cinese si congratula e dice "Quella mossa a metà partita è stata veramente imprevista. Lo stesso Gu Li l'ha definita una mossa divina (god's play). Cosa ha pensato per poterla giocare?"

Lee Sedol: "Pensavo che avrei potuto trarre profitto più facilmente, ma non è stato così. Quella mossa era l'unica che potevo vedere, non potevo giocare in nessun'altra posizione. Era l'unica opzione e sono lusingato dagli apprezzamenti che mi sta facendo ricevere."

AlphaGo vince la serie con Lee Sedol

AlphaGo ha vinto la terza partita della serie con Lee Sedol aggiundicandosi la sfida. Le prossime due partite saranno comunque giocate domenica 13 e martedì 15 in diretta alle 5 del mattino ora italiana sul canale DeepMind di YouTube.

AlphaGo ha costruito un grosso territorio in basso e quando Lee lo ha invaso è scaturito un ko. La posizione pareva favorevole ad AlphaGo che infatti ha costretto Lee all'abbandono alla mossa 176.

La prima partita si era giocata il 9 marzo la seconda il 10.

Riportiamo un estratto della conferenza stampa dopo il diagramma e la foto.

Mosse della terza partita in formato SGF.

Qualche estratto dalla conferenza stampa post match (YouTube), molto liberamente riassunto e tradotto in italiano.

Sergey Brin, fondatore di Google: "Ho giocato a go parecchio durante l'università, tanto che il mio socio pensava che Google non sarebbe nato perché ci perdevo troppo tempo. Ma non sono diventato granché bravo."

Demis Hassabis, responsabile del team di AlphaGo: "AlphaGo può calcolare decine di migliaia di posizioni al secondo, ma Lee riesce a competere con le sole risorse della sua mente. Siamo venuti a sfidare Lee Sedol perché volevamo imparare da lui, dal suo genio e le sue capacità creative. Speriamo che sia possibile applicare quel che abbiamo imparato ad altri campi."

Lee Sedol 9p: "Mi scuso per non aver potuto soddisfare le aspettative che molte persone avevano riposto in me. Vorrei ritornare al primo match. In quello avevo sottovalutato AlphaGo. Nel secondo match ho mancato molte opportunità. Nel terzo non sono stato in grado di far fronte alla pressione."

Michael Redmond 9p: "Dopo tre vittorie di AlphaGo ora siamo convinti della sua bravura. La terza partita è stata un combattimento eccitante e credo che per qualunque professionista sarebbe stato difficile vincere. Nella storia del Go ci sono state grandi scoperte. Nel Giappone antico ci fu Dosaku, che cambiò il fuseki. In tempi moderni Go Seigen portò ad un'altra rivoluzione. AlphaGo potrebbe portarne un'altra con il genere di mosse che ha giocato nella seconda partita."

Membro coreano dell'organizzazione (non siamo stati in grado di identificarlo): "Nonostante le tattiche molto aggressive di Lee, AlphaGo è riuscito a contrastarlo Si era detto che AlphaGo poteva soffrire i ko, ma è stato provato che non è vero. Credo che essendo Lee un essere umano sia difficile combattere contro un avversario incorporeo." Circa a metà di questa dichiarazione Lee Sedol ride. Per via della traduzione è impossibile capire per quale passaggio in particolare.

Domande.

"Davvero AlphaGo è così forte che potrebbe rivoluzionare il go?"

Lee Sedol: "E' un programma molto forse ma non posso dire che sia un programma perfetto. A volte è superiore agli umani, ma abbiamo visto dei difetti nelle sue mosse. La sconfitta di oggi è la sconfitta di Lee Sedol, non degli esseri umani."

"Giocare questa sfida in Corea è stato più stressante che giocarla altrove?"

Lee Sedol: "Non necessariamente. Se fosse stato un match tra due persone non avrei subito così tanto lo stress."

"Il team di AlphaGo voleva vedere le debolezze del programma. Dopo tre partite siete stati in grado di identificarle?"

Demis Hassabis: "In tutta onestà non abbiamo avuto il tempo di analizzare bene le partite. Sono andate bene, quindi probabilmente vuol dire che le debolezze non sono state sfruttate. Come dice Lee però ci sono e dovremo studiarle."

Seconda tappa del Trofeo Milano 2016

La seconda tappa del Trofeo Milano 2016 è stata giocata sabato 5 marzo con la partecipazione di sei giocatori. In testa alla classifica ora è Paolo Montrasio, davanti ad Alessandro Buratti. Sono a pari punti al terzo posto Ramon Soletti, Andrea Failli e Fulvio Petrolillo, che ha fatto un ottimo debutto nel torneo. La prossima tappa si giocherà sabato 2 aprile.

AlphaGo vince anche la seconda partita

AlphaGo ha vinto anche la seconda partita della sfida con Lee Sedol. Lee ha giocato una buona partita senza particolari errori ma dopo il fuseki è stato sempre leggermente in svantaggio. Nel fine gioco ci sono stati grossi scambi di territorio da cui però AlphaGo è uscito mantenendo il vantaggio che aveva costruito.

La partita si è conclusa con l'abbandono di Lee alla mossa 211 quando AlphaGo stava vincendo per 5 o 6 punti.

La prossima partita si giocherà sabato, in diretta alle 5 del mattino ora italiana sul canale DeepMind di YouTube. Secondo i commentatori è possibile che a questo punto AlphaGo vinca tutte le restanti partite della serie. AlphaGo sta giocando con 1920 CPU e 280 GPU, il 60% in più di quelle che aveva usato ad ottobre per battere Fan Hui 3p, ed è stato addestrato per cinque mesi giocando migliaia di partite contro sé stesso. Voci non confermate (pagina in cinese) sostengono che l'attuale versione batta sempre quella di ottobre. Questo la porrebbe oltre il livello di qualsiasi giocatore umano.

La prima partita si era giocata il 9 marzo.

Mosse della seconda partita in formato SGF.

Chi desidera ricevere via mail, con cadenza indicativamente mensile, il sommario delle notizie pubblicate su questo sito, ed altre news di interesse generale, non esclusivamente limitate all'area milanese, può iscriversi al bollettino informativo del Go Club Milano mandando una mail vuota a: go-subscribe@goclubmilano.org

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer